lunedì, 16 settembre 2019

Yearly Archives: 2019

LA DURA “LEGGE DI MURPHY”

ba56e9a8-bc92-4418-94b1-451d3dd7fc2e

“Ognuno tende a superare il limite delle proprie capacità” Tra le cosiddette Leggi di Murphy, questa qui enunciata è una delle più tragicamente vere. Ne abbiamo avuto conferma durante i giorni della crisi di governo appena risolta. Fase I: Nel nome di Italo Calvino Il Visconte dimezzato La mossa di Matteo Salvini di presentare la mozione di sfiducia al governo, …

Continua a leggere...

 SALVATAGGIO DI UN GATTINO

68e80337-8377-4b3c-bf97-3b44e7d272c0

Le notizie che stuzzicano noi giornalisti, e che quindi diamo alla stampa con la massima celerità, sono sempre notizie catastrofiche o comunque brutte notizie. Quelle belle (perché ogni tanto qualcosa di bello accade pure) vengono affrontate con comodo e per lo più relegate a fondo pagina. A noi invece fa piacere raccontare, e raccontarlo subito, qualcosa di bello che è …

Continua a leggere...

NON È LONTANA DA CASA NOSTRA LA VIOLENZA

donna

Lunedi 2 settembre, nel ragusano, una giovane che torna verso le due di notte dal suo compleanno appena festeggiato, si ferma perché un (apparentemente…) uomo, sbracciando al centro della strada, le chiede aiuto, perché la moglie sta male e deve chiamare i soccorsi. Prova lei stessa subito a chiamare i soccorsi, ma quell’essere le prende prima il telefono infilando la …

Continua a leggere...

LA POLITICA DELL’ODIO NON È POLITICA

l'editoriale di Luisa Montù

Quando un popolo è oppresso da un dittatore, la storia ce lo insegna, fa la rivoluzione. E’ vittima dell’ingiustizia, quindi è normale che odi il tiranno. Il monarca invece che vuole allargare i propri confini e aggradisce il monarca del regno vicino, lo fa per avidità, non per odio. In un paese democratico, dove i cittadini, attraverso il voto, sono …

Continua a leggere...

Le ricette della Strega (a cura di Adele Susino)

le ricette della strega

Pasta con il cavolo trunzo di Acireale  Ingredienti: 3 cavoli rapa o cavoli trunzi (sono quelli con le sfumature viola), 500 gr di pasta corta tipo ditaloni rigati o caserecce, 2 spicchi d’aglio, 1 peperoncino, 50 gr di pecorino semistagionato, 50 gr di parmigiano con almeno 24 mesi di stagionatura, 1/2 Bicchiere di vino rosso, q.b. di olio evo e sale Preparazione: Pulire i …

Continua a leggere...

Lettera al Direttore

lettera al direttore

Formato il nuovo governo tra PD e 5 Stelle, anche se Salvini vuole continuare a tenere chiusi i nostri porti, forse i migranti sbarcheranno con la forza nella terra ferma, perché fra poco questo personaggio non avrà più voce in capitolo essendo stato tagliato fuori da questo governo. Ora questa nuova alleanza, se vuole ampia fiducia dagli italiani, deve rimboccarsi …

Continua a leggere...

LE MAMME DI MODICA LEGGONO LA COSTITUZIONE

69417569_10220892339844739_7898563407031304192_n

Da qualche mese, un gruppo di donne modicane periodicamente si incontrano per cercare di superare l’isolamento individuale, ma anche per cercare di superare l’estraneità agli avvenimenti che si verificano nel contesto, insomma per realizzare familiarità e condivisione. Il loro incontro non è vincolato da forme rigide e definite, è un vero e proprio libero movimento in cui le aderenti hanno …

Continua a leggere...

ESTATE DI ADDII

Unknown

Non è stata questa una bella estate. Troppi morti sulle strade, troppi personaggi che avevano dato gioia alla nostra vita (scrittori, atleti, artisti dello spettacolo) ci hanno lasciato per sempre creando un vuoto nella società, comunque un rimpianto. Anche Modica ha pagato, e pagato caro, il suo pedaggio e la morte ha scelto proprio fra coloro che avevano sempre, col …

Continua a leggere...

LIRETA KATIAJ, UNA CHE NON SI ARRENDE

14711595_1249131291793292_5489316758813139618_o

Lireta Katiaj vive a Modica dove, dopo tante peripezie, è approdata dall’Albania. E’ una dei tanti migranti arrivati nel nostro paese per fuggire da una vita di stenti, di ingiustizie, di sangue. Molti di loro sono finiti fra le grinfie della delinquenza sia nostrana che albanese e ne sono stati rosucchiati mostrando così al nostro popolo un’immagine negativa del loro, …

Continua a leggere...