lunedì, 25 giugno 2018
Conf stampa Coreutico

UN ALBERO FIORISCE AL LICEO VERGA

Print pagePDF pageEmail page

Il Liceo Musicale G. Verga di Modica, attivo ormai da alcuni anni, dopo essersi assestato strutturalmente, preparato tecnologicamente e adeguato sotto l’aspetto informatico, consapevole di avere le caratteristiche per potere agire con le carte in regola, ha presentato domanda per avere l’autorizzazione all’avvio del corso coreutico (corso di danza).

La richiesta è stata accolta, infatti, il 22/02/2018. L’Assessore La Galla ha firmato il decreto N° 492 con cui consente l’avvio del corso di danza.

Il Sindaco ovviamente aveva precedentemente dato l’assenso della messa a disposizione dei locali necessari. Il compito dell’assegnazione dei locali sarebbe di pertinenza del consorzio dei comuni, ma il Sindaco di Modica, per non mettere in difficoltà l’assegnazione alla città di un corso professionale di eccellenza, si era precedentemente attivato per la messa a disposizione della sede necessaria opportuna.

Grazie a questa sinergia ed unità d’intenti fra l’istituzione formativa e l’Ente locale, Modica, dopo Palermo, Caltanissetta e Siracusa, diventa il quarto polo per la Danza professionale.

Il Liceo Verga (in convenzione con l’Accademia Nazionale della Danza, unica istituzione riconosciuta dal Ministero) a guisa di un albero che trascorre l’inverno ad accumulare risorse per poter fiorire a primavera, fiorisce infatti, aggiudicandosi l’approvazione di un corso di prestigio a cui meritatamente ambiva.

Il Liceo Verga, con l’istituzione dell’indirizzo Coreutico presso il Liceo Musicale, offrirà un percorso formativo pubblico a tutte quei giovani che oggi sono impegnati nell’arte della danza, disciplina che già in molti praticano in enti privati e che, per accedere ad una formazione certificata istituzionalmente, sono costretti a portarsi fuori dal territorio.

Già dal prossimo inizio dell’anno accademico, con l’approvazione del corso formativo presso un istituto pubblico, gli studenti potranno qualificarsi senza affrontare spese aggiuntive a carico delle famiglie. Con quest’opportunità appena approvata, i giovani residenti nel comprensorio territoriale limitrofo a Modica possono ottenere un titolo di studio spendibile per il loro futuro professionale senza allontanarsi dal territorio in quella fascia di età delicata in cui il supporto familiare è importante.

Dopo Palermo, Caltanissetta, Siracusa, anche a Modica dal prossimo anno accademico i giovani interessati potranno frequentare il corso che, oltre ad una preparazione liceale umanistica e scientifica, riserva quattordici ore settimanali all’apprendimento tecnico pratico della musica e della danza sia classica sia contemporanea.

Il dirigente scolastico dell’Istituto “G. Verga”, prof. Alberto Moltisanti, si dichiara pronto a  collaborare con le scuole di danza, non poche, esistenti nel territorio, con le quali va creata una stretta sinergia.

Il fine istituzionale è quello di dare una competenza specifica e solida per quanti poi intenderanno completare gli studi all’Accademia nazionale di Danza”. Le sezioni da istituire dipenderanno dal numero delle iscrizioni.

La scuola occuperà il pianoterra dell’istituto G. Verga e prossimamente, quando sarà liberato il terzo piano dello stabile, questo verrà messo a disposizione del Liceo Musicale.

Inoltre, uno spazio adeguatamente attrezzato per l’attività pratica verrà allestito presso l’Auditorium S. Francesco. Il piano formativo infatti prevede ben 14 ore settimanali dedicate alle discipline specifiche.

Le lezioni saranno organizzate in modo da svolgersi nell’arco di 5 giorni settimanali, alcune quindi pomeridiane, ma la quota pomeridiana sarà tale da consentire il rientro a casa dei pendolari, mentre, per gli studenti che decideranno di stazionare in loco, la scuola è in condizione di poter offrire una soluzione di residenza stabile grazie alla convenzione con il Convitto Grimaldi.

Insomma Modica consolida la sua tradizione di città degli studi, il Liceo Verga cresce in prestigio, ma, cosa molto più importante, giovani provenienti da classi sociali meno abbienti, grazie all’opportunità pubblica territoriale, non dovranno più rinunciare al sogno di frequentare una scuola di danza per mancanza di risorse economiche, giovani che potranno apportare a questa meravigliosa e difficile disciplina quella carica di entusiasmo che deriva dal riscatto di una condizione di esclusione per censo.

L’obiettivo del Verga è quello di determinare le condizioni affinché si possa dar vita ad un balletto stabile proprio nella città di Modica, esprime questa ambizione, che oggi appare un sogno, la  docente Loredana Vernuccio, impegnata non solo nel suo lavoro istituzionale all’interno del Liceo, ma anche nel tessere i rapporti di collaborazione con le scuole private già esistenti nel territorio che certamente costituiscono il bacino principale presso cui attingere studenti che potranno scegliere di iscriversi al Verga.

Carmela Giannì

Condividi!