lunedì, 17 dicembre 2018
IMG_0696

versi di versi per versi e detti male detti (di Sascia Coron)

Print pagePDF pageEmail page

Se sparisce il mulo, morirà la rima baciata del culo che baciano tutti.

 

Se mandi qualcuno a farsi fottere e questi lo prende come augurio di una vita sentimentale felice, intuisci che qualcosa è cambiato.

 

Nessuna arringa di Socrate spaventa quanto il silenzio di Santippe.

Nessuna aringa può difendersi da chi la affumica.

 

Bisogna avere il coraggio di fare certe cose

che sono quelle che bisogna fare per avere coraggio.

 

Il chador è un preservativo, bucato.

 

La mente aperta è esposta a tutte le correnti,

se non si chiude muore di polmonite.

 

Come nuvole passano i miei pensieri,

ora gonfi, ora fin troppo seri

e so che pioverà,

senza pietà.

 

Condividi!