giovedì, 20 giugno 2019
IMG_0696

versi di versi per versi e detti male detti (di Sascia Coron)

Print pagePDF pageEmail page

Come un capolavoro

esiste il capodanno

che si festeggia in coro

già l’ultimo dell’anno

e quelli senza lavoro

nel nuovo anno

festeggiano fra loro

la beffa e il danno.

 

Con l’anno che viene

colmo d’ogni bene

una tassa ciascuno

non si nega a nessuno.

 

Chi tace acconsente

se non gliene frega niente.

 

Anno nuovo vita nuova

e se sei un coglione

fattene una ragione.

 

E arrivò l’Epifania

che le feste portò via

pagate tutte di tasca mia.

 

L’uomo indefesso

lo si vede al cesso.

 

 

 

 

 

Condividi!