lunedì, 16 settembre 2019
versi perversi

versi di versi per versi e detti male detti (di Sascia Coron)

Print pagePDF pageEmail page

Per rammendare uno strappo

bisogna rammentare l’antefatto.

 

Da qualche tempo

la Lega non lega più.

 

L’elezione dà una dura lezione

a chi si sente del volgo padrone.

 

Firmato fu un tempo un contratto

da un contraente maldestro e distratto.

 

Ci sono supposte tangenti

che fan male alle povere genti.

 

Un capo del popolo, talvolta, somiglia ad un capo di bestiame.

Condividi!