mercoledì, 29 Giugno 2022

SUCCESSO DELLA TOMBOLATA DELLA CARLO PAPA

image_pdfimage_print

Per il secondo anno di seguito la Società di Mutuo Soccorso Carlo Papa ha organizzato il giorno di Santo Stefano, a partire dalle ore 20,00, all’interno dei propri locali sociali, una magnifica tombolata riservata ai propri soci e relative famiglie, con l’incasso della serata da devolvere in beneficenza.

L’iniziativa, estremamente gradita, che ha visto riempire il salone principale del Sodalizio, non ha scoraggiato i pochi ritardatari, disposti, pur di partecipare, a restare in piedi e tenere in mano le rispettive cartelle.

Il Presidente Giorgio Casa, attraverso il nostro giornale, ringrazia sentitamente i numerosi operatori commerciali e artigianali che hanno contribuito significativamente, con i tanti premi messi in palio, alla riuscita della manifestazione.

Chicca della serata una gita in Puglia di cinque giorni per due persone a pensione completa, comprensiva di viaggio, vitto e alloggio in albergo a quattro stelle e spesata di ogni visita guidata, che ha fatto gola a molti partecipanti e, considerato che la vincitrice ha ritenuto opportuno rinunciarvi, sarà rimessa in palio il prossimo 30 gennaio, in occasione di una cena sociale.

“Ma il grazie più sentito – dichiara il Presidente – giunga ai tanti soci che hanno condiviso, fattivamente, la scelta di aprire alle famiglie la nostra Carlo Papa, diventata un sicuro punto di riferimento per la parte alta della città. Le numerose iniziative culturali, sociali, sportive e ricreative che si terranno durante il nuovo anno, vogliono fare da traino alle notevoli potenzialità di cui disponiamo, cercando di privilegiare e di coinvolgere a 360 gradi anche i giovani e le donne”.

Durante la tombolata ho visto brillare di gioia gli occhi dei bambini che giocavano a tombola e gridavano giocando felici insieme alle loro mamme e ai loro papà, ed anche ai loro nonnini (primi veri soci della Carlo Papa) e penso che il vero senso delle società, operaie e non, sia proprio questo: condividere con i soci, con gli amici e con famiglie, tutto ciò che appartiene per diritto a tutti “la libertà di essere felici anche solo per un momento, non soli ma insieme ai nostri simili”.

Sofia Ruta

Condividi