venerdì, 30 Settembre 2022

VIVERE LA VITA DEI VIVI

image_pdfimage_print

In un bell’articolo dell’estate scorsa, il poeta Franco Arminio definisce la principale malattia della nostra società “autismo corale”, che “è nella sostanza un tumore di tutti”, e nella dura battaglia che ogni giorno affrontiamo per restare Umani, in qualsiasi situazione – al lavoro, in famiglia – siamo continuamente messi di fronte a un bivio: lasciarci trascinare dagli eventi, agire da zombie, o assumerci le nostre responsabilità, aprirci al mondo e agire consapevolmente: vivere la vita dei morti o vivere la vita dei vivi. C’è, a Modica, chi questa battaglia, con consapevolezza, ma con leggerezza, ha scelto di combatterla, e nel campo più difficile di tutti, oggi: la cultura. Secondo il sig. Francesco Trombadore della libreria La Talpa, la cultura serve a recuperare, mantenere, coltivare l’Umanità (da cui, come dice lui, le Scienze Umane). E su questa scelta ha impostato la sua vita e il suo modello di libreria, le cui parole chiave sono Silenzio, Lentezza, Rapporto Umano, di cui abbiamo tutti sempre più bisogno. La Cultura che si trova a La Talpa non è boriosa, accademica, per pochi iniziati, ma è un continuo stimolo per la curiosità, la meraviglia, la riflessione; il rapporto stesso col libro cambia: da merce, da contenitore di informazioni, diventa un amico con cui dialogare, entrare in “simpatia” (come direbbero i fisici), scoprire le proprie radici e altre parti di se stessi ancora sconosciute. Nella sua vita da lettore e nei suoi 25 anni di libraio, Francesco per i suoi amici e i suoi clienti (che spesso sono la stessa cosa), ne ha selezionati 100: cento libri che secondo lui a ognuno farebbe bene leggere; da Borges a Seneca, da Collodi a Rousseau, passando per i nostri autori locali, con la sapiente guida di Francesco ogni libro è un viaggio, un volo pindarico, attraverso il tempo e lo spazio, in compagnia delle più geniali menti e le più grandi anime della storia, alla ricerca della nostra (quasi) perduta Umanità. Un viaggio, il cui punto di partenza è sempre La Talpa, e, finito di leggere, anche il punto di ritorno, anzi una stazione di sosta – in tutti i sensi -, dove si trova un amico a cui raccontarlo, questo viaggio, condividerlo, tramite questo arricchire e arricchirsi la vita, e scegliere insieme una nuova destinazione.

Michele Caldarella

        I Cento libri che tutti dovrebbero leggere

                                                                    – secondo la Talpa –

Jorge Luis Borges

Finzioni

L’Aleph

Elogio dell’Ombra

 

Gabriel Garcia Marquez

Cent’anni di solitudine

 

Paul Auster

Trilogia di New York

 

Ernest Hemingway

Fiesta

Il Vecchio e il Mare

 

John Steinbeck

Furore

 

Elio Vittorini

Americana

 

Fernando Pessoa

Il Libro dell’Inquietudine

 

Charles Dickens

Grandi Speranze

Canto di Natale

 Il Circolo di Pickwick

 

Robert Louis Stevenson

L’Isola del Tesoro

 

Lewis Carroll

Alice nel Paese delle Meraviglie

 

Herman Melville

Moby Dick

 

Miguel De Cervantes

Don Chisciotte

Novelle Esemplari

 

Anonimo

Lazzarillo de Tormes

 

Carlo Collodi

Pinocchio

 

Nikolai Gogol

Le Anime Morte

I racconti di Pietroburgo

 

Dostoevskij

I Fratelli Karamazov

Delitto e Castigo

Le Notti Bianche

 

Lev Tolstoj

Guerra e Pace

Sonata a Kreutzer

Morte di Ivan Illic

 

Ivan Sergeevič Turgenev

Padri e figli

 

Giovanni Verga

Mastro Don Gesualdo

 

Vitaliano Brancati

Gli Anni Perduti

Don Giovanni in Sicilia

 

Gesualdo Bufalino

 Diceria dell’Untore

Amaro Miele

 

Enzo Russo

  Nato in Sicilia

 

Ercole Patti

  Diario Siciliano

  Un Bellissimo Novembre

 

Costantino Kavafis

  Poesie

 

Omero

  Iliade

  Odissea

 

Sofocle

  Edipo Re

 

Euripide

  Le Baccanti

 

Eschilo

Orestea

 

Aristofane

 Commedie

 

Lucrezio

De Rerum Natura

 

Seneca

Lettere a Lucilio

 

Epitteto

Manuale

 

Marco Aurelio

Ricordi

 

Petronio

Satyricon

 

Namaziano

De Reditu Suo

 

Agostino

Confessioni

La Città di Dio

 

Boezio

La Consolazione della Filosofia

 

Dante Alighieri

Divina Commedia

 

Francesco Petrarca

Canzoniere

 

Giovanni Boccaccio

Decamerone

 

Alessandro Manzoni

I Promessi Sposi

 

Giacomo Leopardi

Canti

Operette Morali

 

Michel de Montaigne

Opere

 

Blaise Pascal

Pensieri

Lettere Provinciali

 

Erasmo da Rotterdam

Elogio della Follia

Tommaso Campanella

La Città del Sole

 

Plutarco

Vite Parallele

 

Ovidio

Le Metamorfosi

 

Catullo

Poesie

 

Nietzsche

Nascita della Tragedia

 

Guido Ceronetti

Pensieri del tè

Ecclesiaste

 

Roberto Calasso

Le Nozze di Cadmo e Armonia

Il Cacciatore Celeste

 

Emil Cioran

L’Inconveniente di Essere Nati

 

Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Il Gattopardo

 

Leonardo Sciascia

Il Contesto

A Ciascuno il Suo

 

Carlo Levi

Cristo si è fermato a Eboli

Primo Levi

Se Questo è un Uomo

 

Pier Paolo Pasolini

Poesia in forma di Rosa

Le Ceneri di Gramsci

 

Lord Byron

La Via per l’Oxiana

Elias Canetti

Massa e Potere

Autodafè

 

Heinrich Boll

Opinioni di un Clown

 

Goethe

Faust

 

Voltaire

Dizionario Filosofico

Candido

 

Jean Jeacques Rousseau

Il Contratto Sociale

 

Stendhal

La Certosa di Parma

 

Honoré de Balzac

Papa goriot

 

Victor Hugo

I Miserabili

 

Guy de Maupassant

I Racconti

 

James Joyce

Racconti di Dublino

 

George Orwell

La Fattoria degli Animali

 

Gustave Flaubert

Madame Bovary

 

I Profeti Maggiori

Umar Khayyām

Quartine

 

William Faulkner

Luce d’Agosto

Il Re del Mondo

 

Tu

La Tua Vita

 

Condividi