venerdì, 4 dicembre 2020
IMG_0696

versi di versi per versi e detti male detti (di Sascia Coron)

Print pagePDF pageEmail page

Mentre la cicala fornica,

la formica ci cala, devotamente.

 

Per l’uomo l’unica certezza è la morte.

Non si capisce perché debba spendere

tutta una vita per raggiungerla.

 

Un bene che provochi sofferenza

per ottenerlo non è un bene,

ma non può convincersene chi lo ama.

 

Gli uomini, nella maggioranza, risultano una specie infestante.

In minoranza, si rivelano pericolosamente superflui.

La scienza statistica deve riconoscere d’avere miseramente fallito

nel considerare le donne.

 

La mamma è la solida forca che regge, per tutta la vita,

il cappio del cordone ombelicale, pronto per impiccarti.

 

Ci sono alcuni così accecati dalle loro certezze

da non avere ombra di dubbio.

Ci sono alcuni così macerati dai loro dubbi

da sentire l’urgenza di distruggere le certezze altrui.

Pochi accettano di dubitare delle proprie certezze

e di considerare i dubbi altrui.

Questi pochi si guadagnano il diritto di conoscere l’unica verità

che pure non convince coloro che hanno dubbi o certezze.

 

Condividi!