giovedì, 21 novembre 2019
IMG_2542

SOLO UN ESEMPIO

Print pagePDF pageEmail page

Ed è solo un esempio quello che scrivo, potrebbe essere bello e pieno di valori ma spesso lo mettiamo in atto svalorizzando la nostra figura, in questo caso di mamma.

Nella nostra Modica, quartiere Sorda, tutti conosciamo quella stradina ripida che dalla Via Silla ci porta alla Via Sacro Cuore senza inoltrarci nel caos della Via Nazionale.

Ebbene, con la mia auto la risalgo e arrivo in cima svoltando subito a destra ma con occhi attenti alla mia sinistra e a quello che posso incontrare alla mia destra.

Un quadro, bello all’apparenza, una mamma che tiene per mano il suo bambino che porta sulle spalle un pesante zaino.

Lui, il bambino, bellissimo, capelli scuri e pettinati, carnagione mediterranea, stupendo.

Lei, la mamma, bella, pettinata, ben vestita, mi guarda come per dire “noi passiamo, fermati” e mi attraversano la strada.

Si, io già mi ero fermata, il bambino mi guardava un po’ indeciso, ma lei, la sua mamma, che gli teneva stretta la mano, lo tirava per attraversare.

Sigaretta in bocca, cellulare all’orecchio, parlava con qualcuno e intanto camminava, col suo bambino per mano.

Non ho visto una mamma premurosa, non ho visto una mamma educata, non visto una mamma con suo figlio, semplicemente ho visto una donna che con prepotenza e senza nessuno scrupolo mi ha attraversato la strada.

Le sarebbe bastato non avere quella sigaretta in bocca, il telefonino all’orecchio e vederla parlare col suo bambino, vederle sulle labbra le parole coperte di valori, spiegare al suo bambino che sulla strada, prima di attraversare si deve sempre guardare a destra e a sinistra, soprattutto stare molto attenti se non ci sono strisce e tenere lei lo zaino a suo figlio per salvaguardare la sua ancora piccola schiena, per ricevere un mio sorriso.

Non potevo sorridere guardando quel quadro, solo amarezza e delusione sul mio volto.

Le sarebbe bastato essere un bell’esempio per renderla veramente una mamma sana, piena di valori non dimenticati e tanto amore.

Come cresceranno questi nostri piccoli e nuovi bambini?

Sofia Ruta  

Condividi!