venerdì, 30 ottobre 2020
fe5b0f00-252e-4537-8ad8-f46da5825c74

PER FAVORE, FATECI CAPIRE

Print pagePDF pageEmail page

Per i modicani non crediamo sia mancanza di volontà o pigrizia o disprezzo della cosa pubblica, semplicemente non capiscono. Non capiscono perché vengono multati se, cercando di conferire, ad esempio, il vetro nell’apposita campana, trovano questa così piena da non poterlo fare. Certo, si può sempre cercare un’altra campana, ma immaginate una persona anziana, che già ha fatto fatica a raggiungere quella più vicina a piedi, col carico del vetro che leggero non è, perché non ha una propria automobile. Che deve fare? Ripotarsi a casa le sue bottiglie facendo la posta all’operatore ecologico che un giorno, prima o poi, verrà a svuotare la campana? Certo, può sempre lasciarla lì accanto e pagare la multa salata che puntualmente le arriverà, come se già non versasse una tari superiore che nella maggior parte dei Comuni italiani!

I modicani non vorrebbero trasgredire, ma chiedono umilmente che qualcuno, in primis l’Amministrazione Comunale, li informi su cosa debbono fare per risolvere il problema, che però non sia il riempire la propria casa di rifiuti, perché la propria casa gradirebbero mantenerla pulita, così come vorrebbero fosse pure la loro città.

Abbiamo parlato del vetro perché è l’esempio più eclatante e forse più comune, ma problemi analoghi si verificano per ogni tipo di rifiuti. La nostra vita, specie in questo momento, è già tanto complicata, basterebbe un po’ di buona volontà da parte dell’Ente pubblico per non aggravarla ancora.

Lum

Condividi!