giovedì, 5 agosto 2021
10f3bfe0-18c7-4c5e-bcfe-b3e85d3c65b7

UN TRIONFO DI COLORI PASTELLO

Print pagePDF pageEmail page

21d214da-e0fc-4bf0-9aa5-b18461a6d1f5Trionfo di colori pastello, dal verde all’azzurro al rosa, segnano il passaggio dell’iper fibra, ossia una rete di telecomunicazioni interamente in fibra ottica in modalità FTTH. I lavori si dovrebbero concludere in 18 mesi e prevedono il riuso di infrastrutture già esistenti con metodologie a basso impatto ambientale. Il tutto grazie al contratto stipulato dall’amministrazione comunale di Modica con la ditta FiberCop.

Rileggiamo quanto scritto fin qui e che ci risulta dai comunicati dell’Amministrazione Comunale dei quali non abbiamo motivo di dubitare.

Quali fiori su un prato, sbocciano le domande: ottima la scelta dell’iper fibra, che dovrebbe migliorare le telecomunicazioni che fino ad oggi, nel nostro Comune, sono state pressoché disastrose e, se possibile, sono persino peggiorate durante i vari lockdown, quando cioè, da importanti quali erano sempre state per la vita moderna, erano diventate ancora più importanti per la situazione contingente; se però l’intenzione era quella, lodevolissima, di far fare a Modica un passo verso il futuro, per quale motivo usare linee preesistenti, delle quali tutti conosciamo le pessime condizioni da tempo immemorabile ed in continuo peggioramento? Si dice che lo scopo sia mantenere saldo il rapporto con la Telecom, ma, a seguito della nuova direttiva del Governo Draghi, che non prevede, come voleva invece il Governo Conte, una rete unica derivante dall’integrazione della rete fissa di Tim con Open Fiber, bensì libertà dei gestori (non è un caso se nel mese di marzo a Piazza Affari Tim ha perso il 7%), questa motivazione cade del tutto.

A conti fatti, la materia è in continua evoluzione, pertanto è ancora molto difficile fare una previsione. Quello che ci viene detto è che sia Vodafone che WindTre intendono fare uso di linee proprie e completamente nuove in tutta Italia, ma non sappiamo fino a che punto e soprattutto quando questo accadrà, non solo, ma se Modica sarà compresa in questo rinnovamento. Invero, gli operai che procedevano agli scavi per l’installazione della iper fibra nella Via Fosso Tantillo, a seguito delle nostre domande, ci hanno detto che su un lato della strada sarebbero passate, con la iper fibra, le linee Vodafone e sull’altro quelle Tim, ma non abbiamo avuto alcun riscontro a quest’affermazione. Vera? Falsa? Ipotetica? Mah!

Quello che ci viene detto dal nostro Sindaco è che intende dotarci di una rete di comunicazioni all’avanguardia e la cosa, sempre che si realizzi, non può che farci piacere, ma, se queste sono le sue intenzioni, per quale motivo appena un anno fa ha vietato categoricamente l’installazione del 5G negandoci pertanto persino l’uso dei cellulari di ultima generazione?

Ninì Giudici

Condividi!