lunedì, 24 gennaio 2022
zorro_disney

ZORRO VA RIVALUTATO

Print pagePDF pageEmail page

Ve li ricordate quei vecchi telefilm (allora si chiamavano così) che raccontavano le avventure di Zorro, il difensore degli oppressi, con la sua mascherina passata, crediamo, alla storia? Da grandi, abbiamo riso di noi stessi: come avevamo potuto appassionarci a un personaggio come quello? D’accordo che difendeva gli oppressi, d’accordo che usciva vincitore da tutte le più pericolose avventure, ma come potevamo credere che a Don Diego de La Vega, nobile timoroso del potere, un po’ sciocco e anche un po’ fifone, bastasse mettersi una mascherina sugli occhi per trasformarsi nell’eroico Zorro senza che nessuno lo riconoscesse? Che bamboccioni eravamo noi da piccini, i nostri nipoti oggi riderebbero e cambierebbero canale.

Già, perché come può una banalissima mascherina nascondere così tanto i lineamenti da rendere irriconoscibile una persona? Ne eravamo convinti ma oggi stiamo cominciando a ricrederci. A quanti di voi è capitato di incontrare un vecchio e caro amico e di non riconoscerlo dietro alla mascherina? E invece d’incontrare una persona totalmente sconosciuta e salutarla con calore sicuri che si tratti di qualcuno che conoscete da tempo? O, a vostra volta, di non essere riconosciuti o confusi con qualcun altro? Eh, sì, ammettetelo, vi capita spesso e continuerà a capitarvi, quindi spiegatelo ai vostri bambini che quei telefilm non erano così ridicoli e sciocchi, non così lontani dalla realtà. Magari aggiungendoci un pizzico di fantasia.

I.Lodoli

Condividi!