1

versi di versi per versi e detti male detti (di Sascia Coron)

Per eleggere il Presidente,

Letta deve fare una colletta.

 

Se Berlusconi sale al Quirinale

il popolo degli onesti ci resta male.

 

Le belle coalizioni:

Sgarbi e Berlusconi.

 

Se ti chiama Sgarbi,

il telefono piange.

 

Gli scoiattoli raccolgono noci,

Berlusconi non voti ma voci.

 

Alla fine poche son le schiere

compatte a votare il cavaliere.

 

Berlusconi in tilt è andato,

i fedeli l’han bruciato.

 

Il primo che viene nominato

si sa che sarà bruciato

ed è certo che viene eliminato

prima ancora d’essere votato.

Al dunque,

eleggere comunque

uno qualunque.

 

Mattarella non resta al Colle

perché è un brav’uomo e non un folle.

 

Andreotti non mi è mai piaciuto

ma almeno era astuto:

Matteo Renzi e Matteo Salvini

sono due cretini.

 

Della Repubblica il Presidente

non sia mai furbo ma intelligente.