mercoledì, 29 Giugno 2022

OGGI… LE MASCHERE…

image_pdfimage_print

Forse anche il significato delle maschere di Carnevale è stato soppresso a causa del Covid.

Adesso che fra pochi giorni è carnevale, visto che quasi per due anni, prima di qualunque faccia adulta, è uscita fuori la mascherina che ha preservato un po’ tutti dall’essere contagiati, oltre che dal Covid anche da qualsiasi altra infezione respiratoria, pochi sono coloro che ne indosseranno una per gioco o tradizione.

In questi giorni, si vedono infatti tanti bambini vestiti da animaletti o super eroi, belli e imbottiti fino alla testa ma col faccino pulito e sorridente. Il sorriso è infatti quello che meno si è visto in questi due anni che ci ha tenuti tutti col viso coperto da mascherine e che, oltre che a nasconderlo, hanno cambiato i lineamenti delle facce. Stretti per tanto tempo gli elastici dietro le orecchie tirandole da far diventare un po’ tutti degli elefantini con le orecchie a sventola, proprio come Dumbo. Per non parlare delle allergie cutanee di alcuni, delle rughe in viso cresciute e amplificate senza essere viste, del naso schiacciato, del silenzio imposto, delle tossi stizzose, per non parlare poi delle tante smorfie a bocca aperta nascoste che, se non si starà attenti, si continueranno a fare senza quel velo sottile, del falso senso di sicurezza che nasconde adesso la paura di relazionarsi.

E’ cambiata la struttura del viso, è cambiato il genere umano, la sua forma e il suo essere che dalla forza di uscire vincitore dalla pandemia, si ritrova adesso sperduto e impaurito nel momento dell’anno in cui prima tutto è iniziato e dove adesso pare ci sia finalmente una fine.

La vera vincitrice è la paura che è rimasta attaccata addosso alla pelle e al viso come una sanguisuga.

Sarà difficile in futuro uscire con una maschera di carnevale dopo che proprio il Carnevale, due anni fa, ha regalato a tutti la paura di un contagio che si è trasmesso col contatto visivo e fisico mentre ci si divertiva in gruppi.

Sarà difficile ma non impossibile, importante è ritrovare l’equilibrio e ricominciare a vivere in società seriamente e con rispetto e poi divertirsi ridendo e cantando (forse ci vorrà ancora un po’di tempo per questo) non rinunciando mai a vivere, con o senza maschera.

Sofia Ruta

Condividi