mercoledì, 29 Giugno 2022

versi di versi per versi e detti male detti (di Sascia Coron

image_pdfimage_print

Finita la pandemia

continua l’asineria.

 

I tempi amari

non sono più rari.

 

La cosa più normale

è vedere un’impresa che va a male.

 

Quando il Draghi manca

i Mattei ballano.

 

La notte tramano,

il giorno votano,

poi, dopo, si prendono a botte.

 

Ogni scissione nuova

a governare giova.

 

La cosa non quadra

se cerco la quadra:

con aria gioconda

io cerco la tonda.

 

La politica nazionale

è arrivata al “brodo primordiale”

 

Il lavoro debilita l’uomo.

Condividi