1

lettera al direttore

Oggi 31 maggio festa di Maria Ausiliatrice.

IL 31 maggio, desta di Maria Ausiliatrice, nella chiesa dell’oratorio salesiano, del Quartiere d’Oriente, i parrocchiani, trovandosi in processione con il simulacro di Maria Ausiliatrice nei dintorni della chiesa, hanno voluto fare una sorpresa, andando a trovare il loro ex parroco Don Carmelo Scarso, che si trova ricoverato all’ex Boccone del Povero. Per lui questa sorpresa è stata molto gradita, ma per questa giornata di festa, in onore di Maria Ausiliatrice, la Madre Superiore del convento, poteva fare uno strappo straordinario, ordinando di aprire il cancello principale, e far entrare, all’inizio della zona d’ingresso, il simulacro e una piccolissima parte di parrocchiani con le mascherine, evitando degli avvicinamenti, così Padre Scarso avrebbe potuto fare il gesto religioso della benedizione in modo accettabile, e non farla fare con il cancello chiuso, e Lui ripreso con telefonini e macchine fotografiche dietro le sbarre del cancello, che sembrava un carcerato. Queste foto apparse su Facebook e su WhatsApp non mi sembra siano state una bella cosa.

Distinti saluti

Giovanni Amore