mercoledì, 29 Giugno 2022

versi di versi per versi e detti male detti (di Sascia Coron)

image_pdfimage_print

I giovani d’oggi che hanno un passato sicuro

al presente non hanno un futuro.

Il bene di molti concusso

fa il bene di pochi e il gran lusso.

Chi al popolo mente

diventa suo dirigente.

0gni umano eccesso

prima o poi

finisce nel cesso.

Sono Partiti,

ma non sono mai arrivati.

I messaggi della propaganda

sono massaggi al nostro egoismo.

Il tempo della guerra essere deve,

come il bel gioco, breve.

Far trattare la pace ad Erdoğan

è come darla in pasto a Gengis Khan.

Salvini al Cremlino

farà la figura del cretino.

La favolosa barca

appartiene solo all’oligarca.

Prima col Green Pass,

ora senza gas.

Se vogliamo il gas,

diamo a Putin il Donbass.

Condividi