1

SOLO SPAZZATURA…

Anno 2022, tutto dovrebbe essere corretto e perfetto ma proprio in questo ultimo ventennio il tutto si è trasformato in disastro. Non sta funzionando nulla e tutto il peggio che accade è stato prima costruito dall’uomo e poi incurantemente abbandonato a se stesso. L’uomo, in sostanza, anzi il genere umano, si è trasformato in un genere indefinibile, non si può dire animale, perché gli animali vivono e lottano per difendere e cibare i propri cuccioli. In questo caso invece, il genere indefinibile che abita il mondo vive per uccidere senza permesso ogni suo simile, cibandosi poi della sua pelle. Mi spiego: sulle strade vedi pazzi che corrono a piedi o dentro gli abitacoli, investendo tutto ciò che incontrano sul loro cammino. Gridano maleducatamente l’uno all’altro, fanno gestacci, scappano, provocano incidenti, rubano, violentano, uccidono, vengono rinchiusi, rilasciati, impiccati, affogati, annientati da una burocrazia che libera i disonesti e non rende mai giustizia agli onesti. Tutto questo marciume che si incontra sulla strada e in ogni dove, ha un inizio e inizia da chi governa. In sostanza, un parlamento malato che non ha valori e non ne trasmette, che pensa solo a stare in poltrona buttando con un dito giù chi si aggrappa per tirare a campare, non avrà mai cittadini sani, solo malati e pazzi. Già, la sporcizia pullula nelle menti dei corrotti e dei più avidi, si potrebbe insinuare dicendo mafiosi. E la mafia infatti si sta infiltrando in ogni dove, tutto quello che gli umani precedenti hanno cercato di eliminare e rimettere a nuovo con la propria vita, sta diventando vecchio e puzzolente e l’insofferenza del cattivo odore sta facendo impazzire tutti. I matrimoni sono detti una favola se durano, normali se dopo pochi anni o anche un mese ci si separa. Figli tolti a genitori (inefficienti, dicono, ma qualcuno che li aiuti a gestire la famiglia, no?). Qualcuno che protegga genitori e figli dai soprusi o dalla mancanza di lavoro, no? Qualcuno che valuti una separazione e in seguito la divisione dai figli, no? Qualcuno che faccia bene il proprio lavoro di assistente sociale o di una qualsiasi assistenza civile, no? In questo ultimo ventennio, il buono è diventato il cattivo, malato è il sano, colpevole l’innocente, il normale è il diverso. Da un lato il cambiamento che ci obbliga a nascere e a vivere da diverso, dall’altro la morte del bello fino all’assuefazione. Incidenti, scontri, schianti, una mattanza che senza approfondimenti onesti diventa apparentemente normale, come la spazzatura. Ecco cosa è diventato negli anni l’essere umano: solo spazzatura.

Sofia Ruta