giovedì, 12 dicembre 2019

L’editoriale di Luisa Montù

LE DONNE AVEVANO COMBATTUTO PER LA DIGNITÀ…

l'editoriale di Luisa Montù

L’8 marzo, grottescamente trasformatasi da Giornata della Donna in Festa della Donna, si fanno manifestazioni artistiche per le donne, convegni sulle donne, incontri culturali sulle donne, i media ne parlano, gli uomini regalano mazzolini di mimose, le donne vanno a cena fuori per festeggiare non si sa bene che e cercano di scimmiottare gli uomini nei loro aspetti più beceri. …

Continua a leggere...

DE PROFUNDIS PER IL FESTIVAL DELLA CANZONE ITALIANA

l'editoriale di Luisa Montù

Fino al giorno in cui si presentò sul palcoscenico di Sanremo Domenico Modugno con la sua “Nel blu dipinto di blu”, meglio poi nota come “Volare”, che è diventata forse la canzone italiana più conosciuta nel mondo, il Festival era un minestrone di canzoni, forse anche belle per l’epoca, ma tutte rigidamente inserite in uno standard che nulla concedeva all’innovazione. …

Continua a leggere...

IL DIRITTO ALL’AMORE

l'editoriale di Luisa Montù

E’ proprio vero che l’uomo è un animale abitudinario e il cambiamento, per logico che sia, lo spaventa e lo vede ribellarsi inevitabilmente. Ancora oggi c’è chi preferisce battere faticosamente a macchina i suoi scritti anziché usare il computer, rifiutando sdegnosamente la comodità di stampare copie in un secondo e restando con le dita macchiate dalla carta carbone. Allo stesso …

Continua a leggere...

SE È QUESTO QUELLO CHE VOGLIAMO…

l'editoriale di Luisa Montù

Molti tifosi si sono indignati per gli insulti omofobi lanciati da Sarri a Mancini dopo la partita tra Milan e Napoli. Certo, d’istinto vien da indignarsi visto che siamo nel terzo millennio e qualcuno di noi si è evoluto. Qualcuno. Pare però che nessuno di costoro sia arrivato ai vertici direttivi del calcio italiano se il Presidente della FIGC fin …

Continua a leggere...

UN INIZIO D’ANNO CHE PIÙ BRUTTO NON SI PUÒ

l'editoriale di Luisa Montù

Il 2015 è stato un anno molto brutto, sicuramente il 2016 sarà meglio. Chi di noi non l’ha pensato? Invece no. L’anno nuovo peggio non poteva iniziare. E non ci riferiamo alle brutte notizie per i contribuenti (cioè per tutti noi) tristemente annunciate dal nostro consulente Giovanni Bucchieri nella sua consueta rubrica (rubrica peraltro che viene vista dai nostri lettori …

Continua a leggere...

L’ALTRO NATALE

l'editoriale di Luisa Montù

A Natale il mondo occidentale è invaso da un’atmosfera particolare che spinge la gente a concentrare la propria attenzione solo su questa festa. Radio e tv vanno a riesumare i Jingle bells e gli White Christmas di Frank Sinatra e Bing Crosby, tutti i canali televisivi trasmettono film sciropposi su Babbi Natale, bambini buoni, persone che sembrano cattive ma poi …

Continua a leggere...

LA MUSICA CHE PIACE ALLA GENTE

l'editoriale di Luisa Montù

X factor sta giungendo alla conclusione e tra poco inizierà il Festival di Sanremo. X factor è una produzione sky mentre il festival lo è di Mamma Rai. Sky è una televisione gestita da privati, la cui visione noi possiamo decidere di attivare oppure no, la Rai è la televisione gestita dallo Stato, che noi dobbiamo pagare comunque ove si …

Continua a leggere...

RISPETTO PER ALLAH!

l'editoriale di Luisa Montù

Può accadere che due automobili si scontrino. Un conducente muore e l’altro no. Il responsabile, a seguito delle doverose indagini, si rivela quello che ha perduto la vita. Il sopravvissuto può essere angosciato esclusivamente finché non venga dimostrato che non è stato lui la causa dell’incidente oppure, e ancor di più, perché soffre per essere stato, anche se incolpevole, comunque …

Continua a leggere...

AUTOBUS INCEROTTATI E SUDICI

l'editoriale di Luisa Montù

Molti lettori ci segnalano, lamentandosene, la sporcizia nella quale sono costretti a viaggiare i passeggeri dei pullman dell’Ast. Qualcuno ci ha detto persino che ha dovuto usare un fazzolettino di carta per reggersi al corrimano tanto era il ribrezzo di toccarlo a mani nude. Per far luce sulla situazione ci siamo rivolti a un dipendente dell’Ast di Modica al quale …

Continua a leggere...

TROPPA GRAZIA, SANT’ANTONIO!

l'editoriale di Luisa Montù

Una trentina d’anni fa Modica era una cittadina che (come tante, per fortuna, in Italia) recava in ogni strada, in ogni piazza, in ogni palazzo, le tracce preziose di un passato d’arte e di cultura. A questa bellezza, così preziosa e mirabolante per i turisti, gli italiani sono abituati e quindi la trascurano, così anche Modica (come tante cittadine, purtroppo, …

Continua a leggere...